Meglio un taxi o il ncc? Tutti i pro e i contro di due soluzioni tra le più gettonate per girare la città

Il taxi

  1. La comodità. I taxi sono spesso dei mezzi datati che non sono molto comodi e spessi sporchi, a causa dell’inciviltà dei passeggeri precedenti.
  2. L’autista. Alla guida del taxi c’è sempre un autista che fa questo lavoro da molto tempo perciò è in grado di percorrere le strade migliori, più veloci e meno trafficate quando c’è l’ora di punta in modo che tu possa sempre arrivare puntuale. Questo però dipende dall’autista che ti capita: alcuni sono poco onesti a fanno giri più lunghi per farti pagare di più.
  3. L’attesa. Anche se chiudi all’autista del taxi di aspettarti non è detto che quando esci da un luogo sia effettivamente lì. Allora ti tocca cercare un altro taxi, cosa non facile se ti trovi in una zona meno frequentata del centro, aeroporto, stazione e simili.
  4. Il costo. Ogni volta che monti su un taxi non sai mai quanto andrai a spendere perché dipende tutto dal giro che il tassista fa.

Il ncc

  1. La comodità. Il servizio di noleggio con conducente a Roma è quello che ti assicura la massima comodità poiché si tratta di macchine delle migliori case automobilistiche sempre con il full optional.
  2. L’autista. L’autista che conduce il mezzo a noleggio è un professionista che sa quali sono le strade più veloce per farti giungere a destinazione e anche quelle che si intasano durante le ore di punta, in modo da evitarle.
  3. L’attesa. Se entri in un luogo e poi esci non devi aspettare o cercare un’altra macchina perché il tuo autista privato ti aspetta fuori per poter ripartire subito senza inutili attese.
  4. Il costo. Con il servizio di noleggio con conducente a Roma non ci sono sorprese in merito al prezzo poiché la tariffa è fissa e non devi pagare di più se l’autista fa più chilometri o se aggiungi una fermata al tuo itinerario.